SensArt: Art Capital 2018

social paris 2018 tablinum

Tablinum Cultural Management inaugura la rassegna artistica SensArt 2018 con la partecipazione ad Art Capital, a Parigi, la più grande rassegna internazionale dedicata all’arte contemporanea che trova spazio sotto la cupola del Grand Palais.  

Nel corso degli anni, Art Capital è diventato un evento imperdibile che consente a pittori, scultori e artisti visivi di promuovere ciò che rappresentano nel mondo dell’arte di oggi. Negli ultimi 13 anni, Art Capital ha accolto circa quattro decine di migliaia di visitatori ogni anno per celebrare un festival, quello dell’arte, oggi di circa 2.000 artisti. E per cinque giorni, sotto la cupola di vetro del Grand Palais, si incontrano artisti, galleristi, professionisti del mercato dell’arte, collezionisti e visitatori. 

Art en Capital sotto il segno della libertà, tolleranza, solidarietà, permette a pittori, scultori, artisti, fotografi, architetti, talenti già affermati o nuove promesse del mondo dell’arte internazionale, di poter esporre le proprie opere in una Parigi che sempre di più si conferma capitale europea dell’arte contemporanea.

Libero, tollerante, aperto, dinamico e diversificato, questo evento artistico fornisce una vetrina d’eccezione per tutte le sfumature della produzione artistica contemporanea. 
Unico nella sua filosofia e nella sua struttura, Art  en Capital è ormai un appuntamento irrinunciabile per il mondo dell’Art System internazionale.

Tablinum avrà l’onore di partecipare come delegato a fianco della Societè des Artiste Independant con sei artisti: Mariangela Bombardieri, Roberto Piaia, Anne Delaby,  Gilles Mazan, Maria Mouriadou e Mieke Van den Hoogen.

Advertisements

Lust for Art: Human Symphony – In Itinere

Tablinum: intervento del project manager Alessandro Cerioli alla trasmissione Angoli di Espansione TV in occasione di Lust for Art‬ 2016 con gli artisti Joakim Hansén e Maria Mouriadou. Le due mostre dal titolo “Human Symphony” e “In Itinere” rimarranno in essere sino a domenica 17 luglio 2016, presso la Torretta Romantica di Villa Carlotta, Tremezzina (co).

Lust for Art. Rassegna Artistica 2016

#LustforArt #Tablinum

Tablinum: continua la scelta programmatica di Tablinum di creare una rassegna tematica annuale dedicata agli eventi espositivi promossi da dipartimento curatoriale del nostro studio.

Dopo il fortunato successo di Art in Expo. Feed the World with Art che lo scorso anno ha fatto registrare un totale di 42.590 visitatori, che ci hanno seguito con entusiasmo nelle location ospiti della rassegna, dandoci un eccezionale supporto, quest’anno abbiamo deciso di guardare l’arte attraverso lo sguardo di chi la ama e la colleziona spinto da una grande passione.

L’arte è stata un fattore essenziale allo sviluppo della nostra società  e la passione è stata il suo motore.

“Se c’è sulla terra e fra tutti i nulla qualcosa da adorare, se esiste qualcosa di santo, di puro, di sublime, qualcosa che assecondi questo smisurato desiderio dell’infinito e del vago che chiamano anima, questa è l’arte” scriveva Gustave Flaubert ed ecco perché vogliamo celebrarla attraverso le opere di una selezionata rosa di artisti contemporanei provenienti da più nazioni europee e lo vogliamo fare guidati dal sentimento di passione che essa instaura in noi.

In un secolo in cui la cultura, e quindi anche l’arte che ne costituisce la linfa vitale, viene troppo spesso messa da parte o piegata a logiche avulse, è bene soffermarsi sulla sensibilizzazione nei confronti di essa.

andras-museum-word-cloud

Arte e godimento estetico: arte come potere  di risvegliare il potenziale spirituale che  giace dormiente all’interno di ogni  individuo. 

Arte che suscita desiderio, stimola il nostro senso estetico e la nostra brama di possesso. La percezione racchiude in sé e implica nel suo atto non solo il vedere le cose, ma sentire in sé il rielaborare dei sentimenti.

Con questa rassegna ci apprestiamo a indagare il meccanismo estetico che l’arte innesca in noi passando attraverso tutte le nostre percezioni. L’arte penetra prima dallo sguardo per raggiungere poi nella sua completezza la nostra riflessione e il nostro godimento estetico. 

La libido artistica è energia psichica e creativa che ha come luogo fisico la mente, il cervello: la creatività è costituita da un puzzle i cui tasselli sono linguaggio e percezione.

Vi invitiamo a riscoprire voi stessi attraverso l’arte e il suo linguaggio universale.

Elisa Larese

life


PROGRAMMA:

Ad Infinitum

Giorgio Tardonato – Pierre Kuentz

officinacento5, Como, 07.05.2016 – 15.05.2016

This slideshow requires JavaScript.


Human Symphony

Joakim Hansén

Villa Carlotta, Tremezzina (co), 01.07.2016 / 17.07.2016

Joakim Hansèn locandina villa carlotta ita

#LustforArt #JoakimHansen #Tablinum




 In Itinere

Maria Mouriadou

Villa Carlotta, Tremezzina (co), 01.07.2016 /17.07.2016

#LustforArt #MariaMouriadou #Tablinum

#LustforArt #MariaMouriadou #Tablinum


 Ars Naturans

Teresa Condito

Villa Carlotta, Tremezzina (co), 23.07.2016 / 03.08.2016

#LustforArt #TeresaCondito #Tablinum

#LustforArt #TeresaCondito #Tablinum


Essentia

Monique Laville

Villa Carlotta, Tremezzina (co), 16.09.2016 / 30.09.2016

#LustforArt #MoniqueLaville #Tablinum

#LustforArt #MoniqueLaville #Tablinum


 Inner Asymmetries

Mieke Van den Hoogen

Villa Carlotta, Tremezzina (co), 16.09.2016 / 30.09.2016

Untitled

#LustforArt #MiekeVanDenHoogen #Tablinum


Le Cinque Anime della Scultura. IIIa Edizione

officinacento5, Como, 8.10.2016 / 22.10.2016

le cinque anime della scultura II edizione social

Maria Mouriadou in “Art in EXPO”: THE FORCE OF NATURE

Maria Mouriadou

Tablinum: we meet Maria Mouriadou during her participation in the international exhibition Art in Expo, feed the world with Art and and we take this opportunity to ask some interesting questions about her work.

What are the essential elements from which comes your inspiration to paint?

Techniques of painting most suited for me are expressionistic. These are aimed at forcing the viewer to feel what he sees!

– What are the techniques of painting that you think are best suited to express your creativity?
I prefer to communicate some positive sentiments in the middle of this economic crisis that includes everybody.

– Painting to externalize emotions and feelings or paint to communicate to each other?
Some reality, some reflection… Both are essential to my poetry.

– Reality or reflexion? What prevailed in defining your own poetry?

I am moved by the force of nature, the beauty of the sun during summer and the changes of the seasons.

-A moment or a meeting which represent an important stimulus for your career.
Into the evolution of your artistic career, is there something that is more relevant for you in the present than in the past ?

During my journeys in the Middle East and the North of Africa, I was influenced by the beauty of many different sceneries which triggered my admiration…

-If you had to choose a color to represent you, what would be yours? Why do you think is the most suitable for you?

My inspiration comes mainly from the positive elements of life! The sea, the water, the trees, the sun and light are the main elements that activate my inspiration. My color would be the blue green the color of the water of the sea during summer.

And now the commentary that Francesca Chiara Cassani has devoted to the paintings of the artist which is possible to enjoy on the exhibition until September 25 at officinacento5 in Como.

Maria Mouriadou

Maria Mouriadou, Carovan, oil on canvas, cm 60 x 50

CARAVAN explain the hugeness of the desert. The caravan is travelling and is amazing how the men are small and helpless in front of the nature and its mysteries.

The painting technique is made by a small color combinations mixed together in order to create movement.
The desert dunes evoke the sea colours to get a picture of the projection of a trip across the barren desert to find the way to the sea.

Maria Mouriadou

Maria Mouriadou, The Road to Sinai, oil on canvas, cm 100 x 70

THE WAY TO SINAI: Many are the means that the artists would describe regarding its desert vision. First of all this art work could resemble a journey picture. Actually is a discovery of ourselves whwre thw man travels to discover his identity. This canvas has a perfect pictorial composition, the rocks and the stoneson the background give a prospective feeling: the sable tone give brightening near the blue rocks. The nomadic is descrive with light colour contrasting with the hot desert environment.

Maria Mouriadou

Maria Mouriadou, Bosphorus, oil on cavas, cm 100 x 100



BOSPHORUS: This canvas reminds the Venetian view of the eightheenth Century. An Eastern landscape is protagonist with is many minarates that are lost on the dark background. Prevail a color palette in shades of blue tones while the white give three-dimensionality and light at the picture.

Maria Mouriadou

Maria Mouriadou, On the bay of Bosphorus, Oil on canvas, 100X70cm

ON THE BAY OF BOSPHORUS: the great blue water way is the protagonist ,a first suggestion could bea n overlooking at the window while the viewer see the colourfull city. The small houses represented by many small and coloured squares that give movement, the domes and minarets determinate the compositional space.
The frame work remember the colourfull Istanbul. Perhaps, the artist let the viewer the chance to analize the details of the painting in order to sense all the charm of this city.

MARIA MOURIADOU:

mouriadou

Marie Mouriadou is an expressionist greek artist. She was born in Athens, from 1992 she devoted herself exclusively to the work of artist that brought her, from exhibition to exhibition, to travel the world.

In her works she transmits all the emotions and colors of the lands visited.

Her works are present in numerous private collections in Europe.

Elisa Larese

Maria Mouriadou ad Art in EXPO: LA FORZA DELLA NATURA

Maria Mouriadou

Tablinum: incontriamo Maria Mouriadou in occasione della sua partecipazione ad Art in Expo. Feed the world with Art e ne approfittiamo per porle qualche interessante domanda sulle sue opere.

– Quali sono gli elementi essenziali da cui si origina la tua ispirazione a dipingere?

La mia ispirazione proviene dagli elementi positivi della vita! il mare, l’acqua, gli alberi, il sole e la luce sono i principali elementi che attivano la mia ispirazione.

– Dipingere per dare un’esteriorità ad emozioni e sentimenti o dipingere per comunicare all’altro?

Le tecniche di pittura più adatte per me sono quelle espressioniste. Con queste tecniche voglio costringere lo spettatore a sentire ciò che vede! Preferisco comunicare sentimenti positivi soprattutto in questo momento di crisi economica che coinvolge tutti noi.

– Realtà o riflessione? Quale è prevalsa nel delineare una tua poetica?
Un po’ di realtà, un po’ di riflessione…entrambe sono essenziali per la mia pittura

– Un momento o un incontro che hanno costituito uno stimolo decisivo per la tua carriera.
Durante i miei soggiorni nel Africa dell’Est e del Nord Africa, sono stata influenzata dalla bellezza dei numerosi differenti scenari che hanno catturato la mia ammirazione.

– Nell’evoluzione del tuo percorso artistico, c’è qualcosa verso la quale stai tendendo oggi più che in passato? Una tecnica, una ricerca tematica particolare?
Sono commossa dalla forza della natura, dalla bellezza del sole durante l’estate e il cambio delle stagioni.

-Se dovessi scegliere un colore per rappresentarti in questo momento, quale sarebbe il tuo? perché lo reputi il più indicato?

I miei colori sono il blu e il verde, i colori dell’acqua e del mare durante l’estate.

E ora vi lascio al commentario di Francesca Chiara Cassani dedicato alle opere dell’artista che potrete ammirare in mostra sino al 25 settembre presso lo spazio comasco officinacento5:

carovan

Maria Mouriadou, Carovan, oil on canvas, cm 60x 50

CARAVAN da sensazioni di immensità ed infinito, la carovana che viaggia tra le dune diventa sempre piu’ piccola, descrivendo quanto l’uomo sia piccolo ed impotente davanti alla forza della natura. La resa pittorica e creata da piccoli accostamenti di colore che uno vicino all’altro danno movimento al quadro
La carovana e le figure sono rappresentati nei dettagli , le dune del deserto richiamano i colori del mare, come se fosse proiettato un miraggio che da l’illusione che oltre le dune ci possa già essere il mare.

Maria Mouriadou

Maria Mouriadou, The Road to Sinai, oil on canvas, cm 100 x 70

THE WAY TO SINAI l’artista vuole rappresentare la maestosità del deserto e di come l’uomo sia insignificante rispetto ad esso. La rappresentazione sembra la copia di una fotografia, questo grazie alla resa pittorica che mette in evidenza ogni piccolo particolare. La composizione pittorica e perfetta a dettare lo sfondo prospettico sono le rocce sul fondo ed i sassi che costeggiano il percorso intrapreso dal nomade. I colori blu e grigio danno risalto al sentiero sabbioso, come a sottolineare il viaggio, un viaggio verso l’ignoto o forse un viaggio interiore …

Maria Mouriadou

Maria Mouriadou, Bosphorus, oil on cavas, cm100x 100

BOSPHORUS è una delle tante opere di Marie Mouriadou che rappresentano il paesaggio Orientale. Una vista sulla città che ricorda le vedute veneziane del settecento, protagonisti sono i numerosi minareti e le moschee che dominano il fondo della composizione. Un dipinto creato con una gamma cromatica fredda

dove tutto si costruisce dal blu illuminato da cenni di bianco , per dare tridimensionalità e luce.

Maria Mouriadou

Maria Mouriadou, On the bay of Bosphorus, Oil on canvas, 100X70cm,

Ammirando ON THE BAY OF BOSPHORUS è come se qualcuno fosse affacciato alla finestra e volesse descrivere quello che ha di fronte: una città mediorientale che potrebbe essere Istanbul, dove il protagonista del dipinto è il mare e la vita dei pescatori.
Forse, l’artista lascia che lo spettatore studi i particolari del quadro per intuire tutto il fascino di questa città.


mouriadouMarie Mouriadou: è un artista espressionista greca. Nata ad Atene, dal 1992 si dedica esclusivamente al lavoro di artista che l’ha portata, di mostra in mostra,a girare il mondo.

Nelle sue opere trasmette tutte le emozioni e i colori delle terre da lei visitate.

Le sue opere sono presenti in numerose collezioni private europee.

Elisa Larese

Art in EXPO. Feed the world with Art. 2nd Part. COMO 12.09.2015

Tablinum: La mostra internazionale “Art in EXPO. Feed the World with Art” si sposta dal Museo di Villa Carlotta, allo spazio comasco di officinacento5.

 Questo seconda appuntamento internazionale sarà esclusivamente dedicato alla pittura con la partecipazione dell’artista svizzero Alessandro Mazzoni,  delle greche Maria Mouriadou e Marie Perrakis e l’italiano Stefano Perini.

“Art in Expo. Feed the World with Art” è un progetto curatoriale ideato da Tablinum Cultural Management. Il catalogo artistico e il tour virtuale alla mostra sono stati curati dalla storica dell’arte italiana Elisa Larese e dalla svizzera Francesca Chiara Cassani.

Orari di Apertura al Pubblico:

12.09.2015, ore 19.30: Cerimonia di Apertura con Vernissage e performance artistica

13.09.2015 – 25.09.2015: apertura al pubblico dal martedì alla domenica dalle ore 10.00 alle ore 18.00 (chiusa il lunedì)

ART IN EXPO. FEED THE WORLD WITH ART:

Nutrire il pianeta significa, anche, fornire ad esso nuove energie mentali che contribuiscano alla sua crescita e rinnovamento, alimentando il prezioso che è in noi.  Per questo Tablinum Cultural Management grazie all’ospitalità presso di officinacento5 propone una rassegna di mostre d’arte, direttamente legate a EXPO 2015 e dedicate alle opere di artisti selezionati in base allo stile e al messaggio unico e indipendente.

12.09.2015: CERMONIA DI APERTURA CON PERFORMANCE E TOUR GUIDATO ALLA MOSTRA IN COMAGNIA DEGLI ARTISTI

VIRTUAL ART TOUR:

Grazie ad un progetto curatoriale di arte interattiva, lo spettatore scoprirà praticamente tutto sulla genesi delle opere esposte, le tecniche di realizzazione e linguaggio iconologico dell’artista. Tutti i contenuti saranno disponibili tramite il proprio smartphone con la tecnologia QR.

This slideshow requires JavaScript.